0

A Tutta Zucca!

mandarini

” Son tanto felice perchè tra qualche giorno sarà AULIN ed io mi vestirò da Batman!” Dopo un attimo di stupore ho decifrato quel che mi sembrava un messaggio in codice e guardandomi intorno ho capito che …  è tempo di zucche e piccoli mostri fantasmi,pipistrelli e molti biscotti, aprite la porta voi che siete lì dentro o per Halloween vi farò prendere un bello spavento!

 Ero ancora riuscita a scansare con notevole maestria questa festa che poco mi appartiene ma avendo il mio bimbo ormai quattro anni, fare la vaga non è servito a niente! Rassegnata ho optato per un Halloween stregato, in questo pomeriggio di paura ci siamo inventati una avventura facendo festa mascherati e mangiando dolci prelibati!!!

Aveva ragione mio figlio … MI SONO DIVERTITA!

Buon Aulin a tutti!!!

 

 

foto

VELLUTATA DI ZUCCA

Far soffriggere nell’olio il porro in una casseruola con alti bordi ed aggiungere le verdure sbucciate e tagliatele a cubetti; ricoprire tutto con tanta acqua quanto basta a coprire le verdure. Cuocere con il coperchio fino all’ebollizione dopo di che toglierlo, regolare di sale e proseguire la cottura per circa 20-30 minuti (le verdure dovranno sfaldarsi e l’acqua asciugarsi in parte). Frullare con un frullatore a immersione fino a quando sarà stata ottenuta una crema liscia e omogenea. Per una vellutata GOLOSA aggiungere un cucchiaio di mascarpone fresco a fine cottura e girare

Servire subito la vellutata di zucca accompagnata da crostini di pane, un filo d’olio e una grattata di pepe nero ( per i Grandi!!! )

torta-zucca

 TORTA DI ZUCCA

Crumble

70 g farina integrale di farro

80 g di zucchero di canna chiaro

85 g di burro freddo

80 g granella di nocciole

50 g mandorle a fettine

Impasto Torta

2 uova

150 g di farina integrale di integrale

50 g farina 0

200 g di zucchero di canna chiaro

80 g di burro a temperatura ambiente

30 g olio extra vergine di oliva

1 bustina di lievito per dolci

 1 punta di cannella in polvere (facoltativo se gradito)

2 cucchiai gocce di cioccolato

100 g di polpa di zucca cotta e strizzata

120 g di yogurt Greco o Latte

Zucchero a velo per decorare

Burro e farina per lo stampo

 

Avvolgere con carta alluminio la zucca senza buccia e metterla in forno a 190° C per circa 1 oretta, finchè la polpa non si sarà ammorbidita. Mettere la zucca in un colino fitto premere con un cucchiaio per far perdere tutta l’acqua in eccesso e frullarla. Far raffreddare. Mescolare con il frullino il burro morbido con lo zucchero finché non otterrete un composto cremoso dopo di che unire le uova, una per volta , la polpa di zucca e successivamente, sempre lavorando con il frullino, aggiungere la cannella, il lievito e la farina un poco alla volta. Unire lo yogurt e infine il resto della farina. Il risultato sarà un impasto morbido.Terminare con le gocce di cioccolato.

 crumble:  Mescolare alla farina e lo zucchero,il burro freddo tagliato a pezzetti , la granella di nocciole e lavorare l’impasto con la punta delle dita fino ad ottenere delle briciole appicciocose .

Imburrare e infarinare una tortiera a cerniera da 22-24 cm di diametro e versare l’impasto livellando. Coprire la superficie con il crumble e con le mandorle e infornare la torta a 175° C per circa 45-50 minuti.Sfornare, lasciarla raffreddare spolverare con zucchero a velo.

Buon Halloween Piccolini !!!
0

Muffins di Fantasia

foto

” … Dormono le case , dorme la città , solo un orologio suona e fa tic tac;anche la formica si riposa ormai,ma tu sei la mamma e non dormi mai … Ninna nanna Mamma … ” Quanta verità nelle parole di una canzone per bambini! La prima volta che ho sentito questa strofa me l’ha cantata una cara amica che tentava di addormentare la figlia …. e mi sono scese le lacrime: ero stanca, non dormivo, il mio bimbo aveva pochi mesi e non ne voleva sapere di riposare più di due ore di fila! Ora, a distanza di qualche anno è stato proprio lui a cantarmi questa ninna nanna ed ancora gli occhi si son gonfiati di lacrime: la commozione era arrivata all’improvviso. La stanchezza dei primi mesi è cambiata, ormai si addormenta da solo e riposa profondamente tutta la notte ma come allora un attimo prima di lasciarsi andare, sorride ad occhi chiusi, a volte ride proprio, come se fosse il momento più  felice della giornata! Lo guardo e mi struggo, è sempre il mio cucciolo. Nonostante mi senta sempre in colpa, giudicata e in difetto, è vero che la mamma non dorme mai , ma fa parte del suo lavoro e non riuscirebbe a farne a meno!

Se in questi anni ho dormito poco ho sempre cercato di coccolami con la colazione come mai avevo fatto! Quando ero sola buttavo giù una vasca di caffè a digiuno mentre mi vestivo , adesso non potrei mai pensare di uscire senza qualcosa di dolce in pancia! Questa è una ricetta versatile in cui si può cambiare farine, sostituire la cioccolata con i frutti di bosco, mettere uno yogurt invece di un altro … sono muffins della fantasia! Mamme COCCOLATEVI!

BUON APPETITO PICCOLINI!

INGREDIENTI

2 Uova

100 gr Burro

200 gr Zucchero di canna

200 gr Farina

1 Bustina di Lievito

1/2 Cucchiaino di Bicarbonato

250 ml di Latte o un Vasetto di Yogurt ai Mirtilli

Buccia di un Limone

250 gr di Mirtilli o Gocce di Cioccolata

 

Ammorbidire il burro e sbatterlo con lo zucchero unire una alla volta le uova e il latte tiepido o lo yogurt aggiungere poi la farina, il lievito, la buccia del limone e i mirtilli.Cuocere a 180* per 20-25 minuti

 

 

NINA NANNA

Ninna nanna mamma tienimi con te
nel tuo letto grande solo per un po’
una ninna nanna io ti canterò
e se ti addormenti, mi addormenterò

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n’è;
sette le scodelle sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n’è una anche per te
dentro cosa c’è
solo un chicco di caffè

Strofa 2
Dormono le case
dorme la città
solo un orologio suona e fa tic tac;
anche la formica si riposa ormai,
ma tu sei la mamma e non dormi mai

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n’è;
sette le scodelle sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n’è una anche per te
dentro cosa c’è
solo un chicco di caffè

Strofa 3
Quando sarò grande comprerò per te
tante cose belle come fai per me,
chiudi gli occhi e sogna quello che non hai
i tuoi sogni poi mi racconterai.

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n’è
sette i piatti d’oro sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n’è uno anche per te:
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu.

0

Vellutata Porri e Patata ( TEDESCA! )

 

phonto

Partire per una breve vacanza a Berlino  con due bimbi di 16 mesi e tre anni ? Fatto!

E’ stato facile? NO!

 Mi sono rilassata? NO!

Lo rifarei? SI, anche subito … perchè ? Perchè mi restano ricordi bellissimi!

Mio fratello ormai non abita più in Italia da sette-otto anni: i primi sei anni li ha trascorsi a Londra e da poco si è trasferito a Berlino. Questo suo errare ha giustificato i miei innumerevoli soggiorni all’estero ma con i bimbi non avevo ancora osato un viaggio così impegnativo … posso affermare che è stata una esperienza interessante! Mentre i bambini tedeschi di tutte le età hanno passato le due ore di volo a giocare composti a sedere nel proprio seggiolino chiedendo con toni pacati ai loro genitori ciò di cui avevano bisogno , noi abbiamo dato SPETTACOLO! Lo stesso spettacolo è andato in onda tutti i giorni in bar,ristoranti, musei, ludoteche, il tutto incorniciato da una pioggia che ha insistito sulle nostre teste per tutti e quattro i giorni di soggiorno … eppure a distanza di un mese mi restano solo i bei ricordi: mio fratello che si gode i suoi nipoti, dormire tutti insieme in un lettone distrutti dalla stanchezza, mentre  le creature dormono nei passeggini approfittare esplorando luoghi nuovi

 Etichettati come la solita famiglia italiana ce ne siamo fregati e siamo andati avanti

Il porro è un ingrediente della cucina che sta subendo un lento riconoscimento delle proprietà nutrizionali e della versatilità in cucina. E’ un ortaggio

                     INGREDIENTI

  • 1 patata media
  • 1/2 porro (solo la parte bianca)
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva 
  • 300 ml di brodo vegetale
  • 2 Cucchiai di Latte
  • prezzemolo fresco
  • sale .

 

Togliere le foglie più esterne del porro, lavarlo, tagliarlo a tocchetti e trasferirlo in una   pentola con un filo di olio. Farlo soffriggere per un paio di minuti ed aggiungere le patate sbucciate e tagliate a cubetti; aggiungere il brodo vegetale o l’acqua calda ; Far lessare le verdure per 25/30 minuti. Quando le verdure saranno cotte frullarle con il minipimer ad immersione dopo aver aggiunto il latte,  il risultato sarà una purea liscia. Aggiungere il  parmigiano, il sale e mescolare.

 

 

0

Zuppa di Fagioli/Ceci Magici

image

Ormai ci avviciniamo a i quattro anni e mi accorgo solo ora quanto sia cambiato il suo modo di parlare,riflettere, pormi le domande e soprattutto FARE LE RICHIESTE! Ogni giorno,più volte al giorno il mio bimbo alla promessa che sarà buono e farà il bravo chiede in cambio un regalo … ovviamente non riceve doni tutti i giorni,  la gioia non sarebbe più gioia ma diventerebbe una routine e il regalo perderebbe di valore. Ma diciamoci la verità, ogni tanto è bello vederli felici, saltare mentre stringono un pacco tra le mani e ti ringraziano , abbracciano e baciano … forse son  gioie che si esauriscono in fretta ma a i genitori aiutano spesso a sentirsi meno in colpa.

Un giorno alla solita richiesta del regalo ho risposto” Se tu potessi chiedere qualsiasi cosa, anche l’oggetto più assurdo cosa vorresti?” ” TRE FAGIOLI MAGICI!” Niente di più facile! In un piccolo barattolino di vetro su un letto di cotone bagnato ho disposto tre fagioli! Altro che gioia, ho visto proprio l’emozione nei suoi occhi. I fagioli hanno dato i loro germogli e pian pianino stanno crescendo, ogni giorno li guardiamo,misuriamo, annaffiamo e coccoliamo aspettando il momento in cui diventeranno piante giganti! I suoi sogni si infrangeranno quando vedrà che la pianta non arriverà fin sopra le nuvole? L’ho chiesto direttamente a mio figlio e la sua risposta mi ha stupito come sempre: ” Mamma se la pianta non arriverà fino alle nuvole non importa, potremo mangiarci i fagioli! “

    INGREDIENTI

100 g di Zucca

20 g di Porro ( facoltativo a seconda della dieta del bambino )

100 g di Fagioli Lessi o Ceci

Un Cucchiaio di Olio Extra Vergine di Oliva

Sale Facoltativo

Acqua o Brodo Vegetale

Pastina o Dadini di Pane Riscaldato in Forno

Sbucciare la zucca e tagliarla a dadini.  In un tegame far soffriggere nell’olio  il porro tagliato a rondelle , facendo attenzione a non bruciarlo.Quando la zucca sarà tenera unire anche i ceci e continuare a cuocere per 4 o 5 minuti, finché l’acqua non si sarà ridotta . Togliere quindi il tegame dal fuoco e frullare con il minipimer;  se la crema dovesse essere troppo densa basta diluirla con un po’ di acqua o di brodo. Quando la crema risulterà  liscia e omogenea rimettere il tegame sul fuoco e  cuocere ancora  per 4-5 minuti, mescolandola spesso, finché non si addensa . Cuocere direttamente nella crema la pastina preferita o concludere il piatto con qualche crostino di pane cotto al forno!

BUON APPETITO PICCOLINI!

0

Occhio al Biscotto

 

foto 5

 

 

« Questo è un piccolo passo per un uomo,   ma un grande balzo per l’umanità. » …  Zeno ha cominciato a camminare e noi abbiamo vissuto l’attimo con la stessa emozione con cui tutto il mondo il 20 luglio del 1969 ha guardato alla tv Neil Armstrong  camminare per primo sul suolo lunare! Ma quando la Tata del Nido in cui lo mandi si commuove insieme a te vuol dire che … hai scelto l’Asilo giusto!!!  Per puro caso, dopo essere stati inseriti nelle infinite liste di attesa dei Nidi Comunali abbiamo conosciuto un piccolo nido incantato, ” Le Orme dei Piccoli ” .

Leandro, il primogenito, ha frequentato un Nido Comunale piccolo ed accogliente, le educatrici non solo erano premurose ed affettuose ed avevano imparato a conoscere tutte le sue abitudini,le sue manie … le mille sfaccettature del suo carattere che solo un genitore può conoscere! Quando Zeno non è stato accettato nel solito Nido del fratello mi sono sentita persa!!! Non volevo abbandonare le sicurezze che solo quell’ambiente mi dava. Ma un giorno, cammina cammina, mi sono imbattuta in un sentiero dorato sospeso tra le nuvole! Tra una fatina e l’altra è apparsa Tata Melissa e il suo Piccolo Nido Domiciliare!

Tata Melissa ha costruito il suo sogno e quello di ogni genitore: Un Nido Domiciliare che nasce in una colonica, in cui il grande giardino e l’orto non solo sono protagonisti ma attendono le cure quotidiane dei bambini; i piccoli osservano lo scorrere delle stagioni, il cambiamento della vegetazione, dei colori, del clima, dei profumi e degli animali. Gli ambienti al chiuso sono accoglienti e confortevoli, i giochi sono in legno e stoffa, prodotti con materiali naturali, la cucina e’ sana e genuina fatta di prodotti freschi, biologici e di stagione. Un ambiente  che fa sentire i  bimbi  liberi di sperimentare ed esprimere i propri bisogni. Il piccolo Zeno viene quotidianamente coccolato e sbaciucchiato da Nonna Sonia, la Mamma di Melissa che collabora attivamente alla serenità dei piccoli ospiti … mi correggo, più che ospiti sono ormai membri di una Famiglia Allargata!

Mio marito lo chiama il ” Nido a Cinque Stelle “ … perchè se il sole splende la nanna si fa nel BOSCO!!!

Questi biscottini golosissimi Tata Melissa spesso li prepara con i Bambini, non riuscirete a smettere di mangiarli, io ne sono diventata dipendente!!!

 

INGREDIENTI

80 gr di Burro a Temperatura Ambiente

Due Uova

Una Busta di Corn Flakes

100 gr di Zucchero di Canna

100 gr Farina Integrale

100 gr Farina Bianca 0

Un Cucchiaino di Lievito

Amalgamare con le mani il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungere le farine, il lievito , le uova e mescolare aiutandosi con un mestolo di legno. L’impasto risulterà leggermente appiccicosa. Con l’aiuto di due cucchiai formare i biscotti e passarli nei corn flakes dopo di che adagiarli su una teglia ricoperta di carta da forno e metterli in forno per una decina di minuti a 180° \ 200° . Ultimare con lo Zucchero a Velo.

BUON APPETITO PICCOLINI!