0

Il Tempo delle Mele …

image

Renette, Fuji, Pink Lady, Stark … Di tipi di mele ne esistono una infinita’ ma secondo me la GOLDEN, per la sua natura dolce e succosa e’ ideale  per i più piccoli! La mela e’ il primo alimento consigliato da far assaggiare all’inizio dello svezzamento, è digeribile e versatile, il suo sapore  PURO e FRESCO è sempre piacevole!

 La prima mela che ho dato a mio figlio l’ho sbucciata e consegnata intera in tutta la sua rotondità nelle sue mani: mi ha sorriso meravigliato, l’ha guardata e fatta cadere, la seconda volta se l’è portata alla bocca per poi farla rotolare via strizzando gli occhi in una smorfia di disgusto: il gioco è andato avanti per 10 minuti, solo dopo diversi tentativi ha cominciato a ciucciarla con gusto e divertimento. La parte più bella dello svezzamento è  la SCOPERTA: i bambini hanno diritto ad  un approccio non invasivo ma spontaneo, sereno e quando è possibile divertente.

RICETTE:

MELA GRATTATA

Il procedimento è molto semplice: sbucciate e grattate una mela dolce e matura con il GRATTAMELA, un tipo di grattugia in vetro o plastica dura, ideale per la frutta. La mela comincerà ad annerirsi quasi subito per un fenomeno di ossidazione, ma questo non compremetterà il sapore e la genuinità del frutto; se preferite aggiungete due goccie di succo di limone per evitare questo effetto. La Ricetta ovviamente è adattabile anche alla PERA!

 OMOGENEIZZATO DI MELA

Anche questa è una ricetta facilissima e veloce! La mela in questo caso deve essere cotta al vapore o fatta cuocere in poca acqua calda, consiglio di tagliarla a pezzetti piccoli dopo averla sbucciata. Quando sarà cotta schiacciarla con una forchetta o se preferite frullatela con il minipimer o il cuoci-pappa modalità frullatore aggiungendo un goccio d’acqua se fosse troppo solida.

Cuocendo più mele potete pensare di fare una piccola scorta di omogeneizzati sottovuoto da conservare rigorosamente  in frigorifero e da consumare in pochi giorni. Usate i barattoli per sottovuoto,riempiteli di composta di mele calda, avvitate bene il tappo e capovolgeteli. Lasciateli raffreddare in questa posizione, il calore della frutta li sigillerà! Se volete essere ancora più sicuri fateli bollire in acqua calda per 15-20 minuti con il tappo ben avvitato e lasciateli nella pentola finchè non saranno completamente freddi.

 BUON APPETITO PICCOLINI!

16

Omogeneizzati

Omogeneizzati " Fai da Te "

Omogeneizzati ” Fai da Te “

Prepararli è molto semplice , veloce e perché no, anche creativo: potete decidere le composizioni di ingredienti che preferisce mangiare il vostro bimbo e inventarne sempre di nuove!

COME FARE GLI OMOGENEIZZATI IN CASA:

 Attrezzatura:

  • Una pentola per la cottura degli ingredienti
  •  Frullatore o cuocipappa
  • Vasetti con tappi ermetici per sottovuoto

OMOGENEIZZATI DI CARNE , PESCE O VERDURE

Non ha importanza la natura della materia prima, gli omogeneizzati hanno tutti lo stesso procedimento di cottura ( al vapore ) e di trasformazione ( in creme ):  create gli abbinamenti che sono più idonei ai vostri bambini e alla dieta che devono seguire… e metteteci fantasia!

Ingredienti:

  • Carne di pollo / tacchino / manzo o pesce o verdure
  • Brodo vegetale o acqua

Tagliate a piccoli pezzetti la carne o il pesce o le verdure e cuoceteli al vapore in un cestello coperto poggiato sopra una pentola di acqua in ebollizione oppure nel cuocipappa: dopo circa 20-30 minuti di cottura frullate il tutto aggiungendo un po’ alla volta  brodo vegetale o acqua calda; se avete cotto gli ingredienti usando il cuocipappa basterà frullarli all’interno del suo contenitore aggiungendo brodo o acqua se non fosse sufficiente quella che si è formata in cottura.

IL RISULTATO SARA’ UNA CREMA OMOGENEA

TECNICHE DI CONSERVAZIONE:

In Frigorifero

Se li conservate in frigorifero gli omogeneizzati devono essere consumati entro le 24 ore dalla loro preparazione.

Sottovuoto

1)    Dopo aver fatto bollire i vasetti, per disinfettarli, riempiteli con il composto, tappateli e fateli bollire in una pentola capiente tenendo conto che l’acqua deve superare di almeno 2-3 centimetri i vasetti. Se durante l’ebollizione dovesse diminuire il livello di acqua è fondamentale aggiungerla, ovviamente calda!

Dal momento in cui l’acqua comincia  a bollire devono trascorrere circa 10-15 minuti, in modo tale che i i vasetti vengano sterilizzati e sigillati. Lasciarli all’interno della pentola fino a che l’acqua non sarà completamente raffreddata; se noterete un certo affossamento significherà che i barattoli sono stati ben sigillati e l’operazione sarà riuscita!

2)    Se gli omogeneizzati vengono messi nei barattoli ancora bollenti, è possibile creare il sottovuoto capovolgendoli e lasciandoli così  fino al completo raffreddamento: al momento che li girerete noterete il risultato positivo osservando il tappo, come nella precedente operazione.

 Congelamento

Al momento che il composto è pronto, fatelo raffreddare e mettetelo in piccoli vasetti – monoporzione, chiudeteli e riponeteli nel congelatore. Semplice e veloce!

 

OMOGENEIZZATI DI FRUTTA

Anche per la frutta il procedimento e’ simile a quello degli altri omogeneizzati con alcune piccole distinzioni a seconda del frutto: la mela può essere semplicemente grattata o cotta al vapore e frullata con pochissima acqua visto che ne produce già di suo; la banana può essere schiacciata con una forchetta e mischiata alla crema di mela che alleggerisce un po’ il sapore. La prugna viene preferibilmente bollita in poca acqua per 10 – 15 minuti e frullata: dal sapore particolare consiglio di unirla a sapori dolci come mela e banana.