0

Polpe … Pollo

image

Vi osservo piccoli diavoli mentre mi smontate tutta la libreria lanciando senza pietà i miei preziosi manuali; con la sfacciataggine che vi caratterizza; usate i vocabolari di latino e greco per costruire castelli mentre  urlando parole senza senso ridete fino alle lacrime. Non posso far a meno di gioire!!! Qualche anno fa ad una scena così mi sarebbero venuti i brividi , tra quegli scaffali non solo ci sono per me libri importanti ma nelle loro pagine ho racchiuso tanti tantissimi ricordi! Vedendo fogli volare intuisco che state ulteriormente infierendo strappando pagine di chissà quale volume ma  ridete, vi divertite anzi siete complici … ed io  sono riuscita finalmente a mettermi a sedere da stamani e mi godo il paesaggio! Un po’ di scotch metterà tutto a posto … Mi prendo altri cinque minuti di relax e poi vi brontolo!

Vi meritate valanghe di polpette per cena !

 

INGREDIENTI:

250 gr di Petto di Pollo fresco oppure 250 gr di Petto Pollo Arrosto o Bollito

Due Cucchiai diLatte

Tre Cucchiai di Parmigiano

Pangrattato

Un Pizzico di Sale

Prezzemolo sminuzzato

Frullare il Pollo crudo o cotto insieme al Parmigiano aggiungendo il latte  e un cucchiaio di pangrattato, creando un impasto omogeneo e plastico. Condire con sale e prezzemolo sminuzzato. A questo punto fare delle piccole polpette tonde , inumidirle con un filo di olio e passarle nel pangrattato. Mettere in forno a 200° e cuocere per 15/20 minuti per la carne cotta o 30 minuti per la carne  cruda.

BUON APPETITO PICCOLINI!

 

0

Polpettine Mare Amore … E Fantasia

 

image

 Se il piccolino non mangia volentieri qualche tipo di alimento come ANCORA di SALVEZZA la POLPETTA e’ la soluzione PERFETTA!! Di tutto si può far una polpetta: verdure,legumi,carne bianca o rossa, pesce d’acqua dolce o salata ed esistono anche versioni dolci … Aprire un archivio che raccolga ricette di polpette e’ stato inevitabile! La prima ricetta con cui battezzerò la nuova categoria e’ nata in un giorno noioso di mare, il giorno giusto per ravvivare la tavola delle vacanze… scontato l’ingrediente principale : PESCE! Semplici da cucinare, ci vuole più a spiegarle che a farle, create con ingredienti leggeri per natura, sono  ottime anche fredde e perché no da portare in spiaggia o in un pic-nic estivo.

INGREDIENTI

Una Patata

Un Filetto di Merluzzo/Nasello

Un Cucchiaio di Latte

Un Cucchiaio di Parmigiano

Un Cucchiaio di Salsa di Pomodoro

Un Pizzico di Sale

Battutino di Prezzemolo ( se il bimbo lo gradisce )

PanGrattato

Olio Extra Vergine di Oliva

Far bollire la patata per trenta/quaranta minuti e cuocere al vapore il filetto di pesce una decina di minuti. In una ciotola capiente riporre il pesce ( frullato o sbriciolato ), le patate schiacciate ( usare lo schiacciapatate o la forchetta ), il latte, il parmigiano, la salsa di pomodoro, il sale e se il bimbo lo gradisce un battutino di prezzemolo.

La consistenza da raggiungere deve essere ” plastica ” effetto PONGO: se fosse troppo duro aggiungere latte, in caso contrario correggere con un po’ di pangrattato. A questo punto formare delle palline con il composto, ungerle con olio extra vergine di oliva aiutandosi con un pennello da cucina e passarle nel pangrattato. Farle cuocere in forno su una teglia ricoperta di carta da forno a 180/200 gradi per 15/20 minuti girandole a metà cottura. UNA TIRA L’ALTRA!

BUON APPETITO PICCOLINI!

0

PolloPilota al Latte

foto (1)

Ricetta forse Banale ma se anche mio marito ha iniziato a mangiare il Petto di Pollo con gusto , vuol dire che un pò di MAGIA ce l’ha!

Cominciare a mangiare la carne a pezzetti e non più frullata nelle pappe non è un salto facile per tutti: Leandro ci ha messo un pò di tempo ad accettare il cambiamento ed ora addenta qualsiasi animale gli passa nel piattino! Come ho fatto?Ho usato qualche piccolo  trucco! Abituato alle vellutate dai sapori dolciastri la carne ha avuto un impatto un pò violento nella sua mensa quotidiana, allora ho pensato che mascherare la secchezza e il forte sapore di questo alimento poteva essere una soluzione …  usare un ingrediente caro ai bimbi  … fondamentale! Ed ecco il Petto di Pollo al LATTE!

E’ un piatto che fa parte della mia infanzia ma non ricordo bene chi me lo cucinava  o dove l’ho assaggiato,  forse me lo serviva la Signora Pina  alla mensa scolastica o forse la mamma di qualche amichetta, so solo che è stato un successo con il mio bambino e ha conquistato mio Marito, che non ama certo il Petto di Pollo.

Le dosi sono per un bimbo ma io consiglio di cucinarlo per tutta la famiglia, è un piatto leggero ma molto goloso, Fidatevi!

INGREDIENTI:

70-80 gr Petto di Pollo

Una Tazza di Latte Intero o Scremato

Un Cucchiaio di Farina ( consiglio quella Integrale )

Un cucchiaio di Olio Extra Vergine di Oliva

Battere il Petto di Pollo con un martello o un peso , tagliarlo a bocconcini ed infarinarlo. In una padellina far riscaldare l’olio di oliva e aggiungere la carne  rosolandola per pochi minuti da entrambi i lati; aggiungere il latte, e far cuocere a fuoco basso girando di tanto in tanto per dieci-quindici minuti. Se il latte si assorbe in fretta versarne ancora fino a creare una crema densa. Salare a scelta!

BUON APPETITO PICCOLINI! 

2

” Gnudo ” come mamma mi ha Fatto!

 foto

 

Mi ritengo una mamma molto fortunata : il mio bimbo mangia frutta e verdura con gusto e senza protestare … se poi  dormisse tutta la notte senza mai svegliarsi sarebbe PERFETTO!  Mentre attendo una nottata senza tumultuosi risvegli mi grogiolo nel piacere di vederlo mangiare!

Le verdure non sempre sono le ” Benvenute ” nell’alimentazione dei bambini, non tanto all’inizio dello svezzamento ma successivamente, quando cominciano ad assaggiare cibi diversi e dai vari sapori, è quello il momento in cui vogliono scegliere e iniziano a dire ” NO “, serrando le labbra e  voltandosi dall’altra parte o peggio ancora lanciando piattino, cucchiaino e tutto quello che c’è sul seggiolone . A volte qualche trucco , in cucina, è lecito usarlo, specialmente se a fin di bene e poi siamo sinceri, anche noi adulti spesso  ” camuffiamo ” frutta e verdura renderle più appetitose.Gli ” GNUDI “ sono una soluzione al nostro problema!

Il termine ” Gnudo “ in Toscana significa nudo, spoglio; in cucina rappresenta un primo piatto della tradizione, sono ravioli ” NUDI “ del proprio vestito, in poche parole il ripieno senza pasta intorno! Ci sono varie tipologie di impasto e condimento, questa versione ovviamente è dedicata ai piccolini.

INGREDIENTI:

100 Gr. Foglie Spinaci Fresche

80 Gr. Ricotta Fresca di Mucca o Pecora

30 Gr. Parmigiano Reggiano Grattugiato

Un Cucchiaino di Farina

Un Tuorlo

Condimento: Olio Extra Vergine di Oliva + Due Cucchiaini di Parmigiano

Lessare gli spinaci dopo averli ben lavati, in una pentola di acqua bollente: dopo circa dieci minuti scolarli, farli raffreddare strizzarli finchè non saranno asciutti e tritarli finemente. In una ciotola impastare gli spinaci con la ricotta, il parmigiano, l’uovo e la farina aiutandosi con una forchetta; a scelta aggiungere un pizzico di sale e noce moscata. Il risultato deve essere un impasto ben uniforme e sodo. E’ consigliabile farlo riposare in frigorifero per circa trenta minuti.

Ungere il fondo di una pirofila da forno con olio extra vergine di oliva   e adagiarvi sopra piccole palline, simili a polpette, create con l’impasto di spinaci, in maniera tale che non siano a contatto l’una con l’altra. Condirle in superficie con un filo di olio e parmigiano, mettere in forno finchè non saranno dorate ( circa 10 minuti a 180° ).

BUON APPETITO PICCOLINI!